Articolo

Slow News. Buona informazione, n. 8

Categorie: Numeri di Slow News

Tag:

Un mese di Slow News, otto numeri. Oggi, per festeggiare, un numero doppio, più corposo del solito. Fai conoscere la nostra newsletter a parenti e amici.

L’equazione dei media
David Carr, 58 anni. Giornalismo e molto altro. E Longform ha messo online una raccolta dei suoi pezzi migliori. Qui c’è l’archivio integrale.

Perché Sanremo?
“Voi davvero, nel corso dell’anno, vi fareste consigliare che musica ascoltare dal Responsabile Marketing della Findus?”. Tutto da leggere, Antonio Pavolini su Medium che scrive del Festival di Sanremo.  E, a proposito di musica italiana, Paolo Madeddu intervista Marracash. Il risultato finale è una torrenziale chiacchierata, illuminante sullo stato della musica in Italia oggi come oggi. Da leggere anche se da Marra siete lontani anni luce, tanto poi potrete deliziarvi con l’analisi letteraria dei testi sanremesi: un prestigio che riesce solo alla fine.

È Sanremo?
Siccome ci sono comici che fanno ridere e comici che non fanno ridere, allora vale la pena di guardarsi Nibiru, spettacolo integrale di Giorgio Montanini di vera stand up italiana: prendetevi un’ora, quattordici minuti e 49 secondi, ne vale la pena. Montanini, fra l’altro, fa un programma con Saverio Raimondo. Quello del Dopofestival, che è andato in onda solo su internet (le puntate ci sono tutte).

Va be’, ma allora spacco tutto
Ti piace l’idea di organizzare sommosse, creare disordini, distruggere cose? Daniel Dalton ti spiega come fare. Perché c’è chi ha fatto esattamente questo a Londra, nel 2011.

Emergenza al reparto emergenza
Il picco influenzale ha generato autentici ingorghi nei pronto soccorso di tutto lo Stivale e, se da una parte gli addetti ai lavori sbattono la testa contro il muro invocando una soluzione politica, in altri casi l’esasperazione di operatori sanitari e cittadini, messi gli uni contro gli altri  dal sovraffollamento e dai disagi, rischia di generare la consueta e deleteria guerra tra poveri. Un podcast di approfondimento, localmente mosso.

YOLO man!
Se vi piace Barack Obama o se vi piacciono le contaminazioni nella comunicazione, l’intervista di Vox, in due parti, va assolutamente  letta e vista con calma. Se invece avete meno tempo, il video di Buzzfeed sempre con Obama, vale la pena.

Questo contenuto è stato reso pubblico e fruibile a tutti il 25 ottobre 2017. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi abbonarti al nostro servizio per ricevere bisettimanalmente la newsletter Slow News clicca qui.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>