Articolo

Slow News e la “content curation” su Il Ducato

Categorie: Rassegna stampa

Slow News content curation

Slow News è finito su Il Ducato (testata online dell’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino), in un pezzo dal titolo Content curation, i giornalisti vanno a caccia dell’informazione di qualità.

Dania Dibitonto, che firma l’articolo, ha scritto di content curation e ha parlato di noi e di Good Morning Italia: due modelli complementari e diametralmente opposti, a mio modo di vedere ugualmente interessanti.

Se Good Morning Italia offre un servizio più mirato (e indissolubilmente legato all’attualità), quello che offre Slow News, se vogliamo, è più “astratto”, più “filosofico”. Sì, è vero, c’è da fidarsi delle nostre selezioni, da parte del lettore. Ma questo atto di fiducia che chiediamo, comunque, è reversibile: chi vuole può leggere una demo di Slow News. Chi vuole provarci per un mese può farlo, e se poi il mese pagato non viene ritenuto soddisfacente, semplicemente lo si rimborsa.

Il pezzo di Dania contiene anche, oltre a qualche riflessione del sottoscrito, spunti di Beniamino Pagliaro (Good Morning Italia) e di Pier Luca Santoro (DataMediaHub).

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>