facebook_pixel

Manifesto per professionisti della comunicazione

Wolf.

La prima newsletter italiana per professionisti dell'informazione e della comunicazione, per addetti ai lavori e curiosi del digitale.

decalogo Wolf

Lavorare online con i contenuti è una cosa complicata. Forse, lavorare e basta è diventato complicato, in Italia (e non solo: inutile essere esterofili). Ora, qui a Slow News ci piace trovare strade nuove, sentieri non battuti. E ci piace farlo con persone con cui condividiamo una visione del mondo e del modo in cui si fanno le cose. La strada di Wolf., per esempio, la stiamo battendo insieme a DataMediaHub. È la strada della subscription economy.

Ma è anche una questione di relazioni, fiducia, professionalità, condivisione delle competenze, etica del lavoro, del pagare e del farsi pagare. Perché il lavoro si paga e se non te lo fai pagare il giusto è un problema. Un problema che, a lungo termine, distrugge le competenze e rende la “qualità” un concetto effimero.

Così, dopo il nostro manifesto per un giornalismo sostenibile, ecco qui in 10+1 punti il Manifesto per professionisti della comunicazione.

L’abbiamo pensato così.

Se ti piace, condividilo e aiutaci a sostenere la campagna abbonamenti di Wof. Se ti interessa, approfondisci o abbonati anche tu. E se vuoi aggiungere punti, fai pure.

2 Commenti su Manifesto per professionisti della comunicazione

  1. Silvana Gainotti // 23 gennaio 2016 a 14:48 // Rispondi

    Una ottima sintesi, grazie. Lo condivido in pieno

6 Trackback & Pingback

  1. Post-it - DataMediaHub
  2. Wolf: Il lavoro va pagato. Sempre.
  3. Slow News 106 – Second life - Slow News
  4. Content marketing, notizie, marchette o sciatteria?
  5. Un click non vale niente (o vale infinito) | Wolf.
  6. Quella volta che abbiamo iniziato sul serio ad aggiustare le parti rotte di un’idea imperfetta – Slow News

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*