Articolo

Slow News 104 – Un anno

Categorie: Senza categoria

sn_Compleanno

Tanti auguri a Slow News.

Oggi il nostro esperimento, rivolto ai lettori da lettori per i lettori, compie un anno di vita: con il numero 104 facciamo un po’ il punto, guardiamo al futuro e constatiamo, con un sorriso, come la voglia di rallentare sia anche nel giornalismo sempre più una necessità. E di questo non possiamo che essere felici.

Slow News è sempre più una comunità, i suoi abbonati aumentano di giorno in giorno (e sì, ovviamente c’è anche chi ha deciso di rinunciare al suo abbonamento) e per questo i cantieri che abbiamo aperti sono tanti e la voglia di fare, per il futuro, è tantissima: per questo abbiamo creato Wolf. con i nostri amici di DataMediaHub (c’è ancora qualche giorno per sostenere la campagna di crowdfunding), abbiamo realizzato un reportage sul Giubileo interamente pagato dai nostri lettori e stiamo preparando la griglia per buttarci sopra parecchia ciccia. Una traduzione che ha a che fare con il giornalismo, internet e il mondo della verifica delle fonti, altre newsletter tematiche e chissà poi cos’altro ancora. La griglia è calda e il fuoco vivace.

Nel numero 104, con il quale festeggiamo il nostro primo compleanno, vi facciamo fare un viaggio (non noioso, state tranquilli) all’interno e tutt’attorno del decreto salva-banche e vi portiamo nei fatti capitati la notte di capodanno a Colonia. Ma non solo: vi faremo venire una voglia matta di riprendere tutti i romanzi di Jack London e se vi state chiedendo perchè la risposta è semplice: perchè Jack London è uno scrittore con i cabbasisi belli grossi che ha scritto alcuni dei più bei romanzi di sempre. E poi c’è il caso di Ashley Cooper, qualche lettura estremamente interessante e divertente su “quegli sfigati dei Nerd” e un blocchetto, bello croccante e veramente completo, che si chiama così: “Molinari contro tutti”. Ce lo ha mandato una nostra abbonata e non potevamo non proporvelo.

Insomma, in un anno di vita Slow News è diventato una comunità di lettori che si fonda su qualità, etica e onestà. Abbonati, non te ne pentirai, e se hai letto qualcosa che merita di essere condiviso con la comunità di Slow News, scrivi il tuo blocchetto e mandacelo a info@slow-news.com. Se non hai tempo di mandarci un blocchetto, basta anche il link.

[La foto è di Alberto Puliafito]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>