Articolo

Giornalismo del futuro: nicchie e comunità paganti per la qualità

Categorie: Filosofia Slow News

La redazione di Zetland
La redazione di Zetland

In Danimarca hanno scoperto che esistono pubblici di nicchia disposti a pagare per il giornalismo di qualità.

I tempi in cui trovavi 300mila persone disposte a pagare per la stessa pubblicazione sono finiti.

Atualmente, Zetland ha raggiunto una comunità di 2600 persone paganti. Punta a diventare sosstenibile accrescendola e mettendo il lettore al centro (veramente, non a parole: l’algoritmo è il lettore, scrivevamo qualche tempo fa). Considerandolo sul serio:

«Crediamo che i 2600 abbonati che abbiamo siano più intelligenti del nostro team di 25 giornalisti. Il nostro pubblico propone storie e fonti, suggerimenti editoriali, prospettive, ma vuole anche dare un impulso economico, così cerchiamo di capire da loro come vogliono vederci crescere nel futuro».

Il tutto, senza dimenticare il ruolo del giornalista, il giornalismo ad alto valore aggiunto e come servizio delle comunità.

Questo è un contenuto gratuito di Slow News. Slow News realizza, per ora, due newsletter per abbonati. La newsletter “madre” si chiama Slow News ed è essenzialmente di curatela editoriale.
Poi c’è Wolf, dedicata a comunicatori, giornalisti, social manager e curiosi dell’universo digitale.
Se vuoi provare i nostri servizi, abbonati!

[Via Wan-Ifra]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>