facebook_pixel

Articolo

I nomi delle nuove professioni

Categorie: Wolf

Nel gruppo di conversazione di Wolf su Facebook si è generato un confronto molto partecipato a proposito di una serie di temi piuttosto interessanti soprattutto per due tipologie di pubblici:

  • freelance che lavorano nel mondo della comunicazione, del giornalismo, del (web) marketing
  • i decisori delle aziende che devono assumerli

La prima conversazione è cominciata così:

«Se io devo rinegoziare un contratto da Community Manager inserendo scrittura testi per il web, gestione community e stesura newsletter, ma anche farmi riconoscere il valore di quattro anni di lavoro in cui ho praticamente creato il tone of voice aziendale sul web in doppia lingua, come mi faccio chiamare? Content Manager

La seconda conversazione, invece, è iniziata così:

«Devo preparare un preventivo per la correzione/revisione/ottimizzazione SEO dei testi per un sito specializzato. Per ora collaborazione one shot, con possibile estensione.
Lo so che è difficile ed è una questione molto dibattuta, ma come quantifico lavoro e tempo? Sto larga come forbice di azione (un minimo di, un massimo di) oppure sparo subito una cifra secca di netto/lordo?»

Quel che è seguito, poi, riguarda in particolare tre tematiche:

  • come mi faccio chiamare? Cioè, qual è il nome delle “nuove” professioni?
  • che competenze devo avere? Come posso validare le mie competenze? (E, ovviamente, cambiando punto di vista, che competenze devono avere le persone che vorrei assumere o avere come consulenti? Come posso validare le loro competenze?)
  • quanto (e come) mi faccio pagare? Quanto mi costa un consulente/dipendente con queste caratteristiche e queste competenze?

Il tema dei pagamenti lo svilupperemo nel 2018 per gli abbonati di Wolf.
Anche il tema delle competenze troverà ampio sviluppo nel 2018, ma inizia qui, come propaggine free, perché probabilmente è utile iniziare un glossario serio. Proprio a partire dal tema dei nomi.

Proviamo ad elencarli, per cominciare, e costruiamo insieme un primo glossario, come quello dei termini inglesi da tradurre. Poi compileremo le varie figure con le relative competenze

I lavori del presente e del futuro

Community manager
Content manager
Social media manager
Social media strategist

Il progetto è collaborativo e questa pagina è in aggiornamento, puoi lasciare i tuoi suggerimenti nei commenti.

Continua a leggere

C'è un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>