fbpx

Articles by Gabriele Cruciata

EP1 – Zero gradi

Lungo la Senne che attraversa Bruxelles c’è un piccolo plesso industriale fatto di capannoni grigi, pozzanghere che riflettono il cielo nuvoloso e piccoli ciottoli di asfalto che entrano dentro le scarpe. Alla fine del viale centrale, circondato da fabbriche e depositi, c’è una struttura circondata
[Read More]

EP2 – L’ospite inatteso

Nei pochi metri che ci separano dal luogo in cui si trova la persona che vuole presentarci, Yvan rimane in silenzio. Cammina con passi sicuri ma solenni, schiena dritta come si stesse preparando a un incontro formale. Sale tre gradini grigi di ferro e dopo
[Read More]

EP3 – Vita amara

«La lievito è un insieme di microrganismi, è un essere vivente, respira, parla, si trasforma e si adatta. E come qualunque essere vivente, lavora di più quando è sotto stress» spiega Yvan. «Però non è giusto farlo. Anche i miei dipendenti lavorerebbero di più se
[Read More]

EP1. Fiori di Primavera

Peter vive in una piccola casa di legno vicino al mare. Ha una quindicina d’anni e ogni giorno al ritorno da scuola chiude le finestre, la porta, si assicura che non ci sia nessun passante in giro e poi accende la radio a volume basso.
[Read More]

EP2. Fughe

A venticinque anni Peter si ritrova a passare una notte a casa del signor Ammer, uno sconosciuto e misterioso imprenditore che solo il giorno prima gli aveva fatto una promessa ben chiara: domani farò in modo che tu scapperai dalla Germania dell’Est. Quella notte passata
[Read More]

EP3. La caduta

C’è una cosa di cui Peter si pente spesso: ha dimenticato il primo odore che sentì non appena uscito dal camion che lo aveva portato illegalmente in Germania Ovest. «Immagino che quello per me fosse l’odore della libertà, ma forse ero troppo preso da tutto
[Read More]

EP4. Nostalgia canaglia

Gabriel vive in una casa piccola e umile al terzo piano di un condominio d’architettura residenziale socialista a Berlino. Dopo alcuni rapidi convenevoli intorno a uno strano cocktail analcolico e fruttato, chiede di seguirlo in una stanza che sembra un piccolo ufficio, con un computer
[Read More]