6 aprile 2019, 3:32

10 anni. Tanti separano il terremoto de L’Aquila dalla pubblicazione di questo mini-reportage. Il dolore e la lacerazione di una comunità sono ancora caldi ma gli animi, quelli sì, rischiano di raffreddarsi ai venti d’Abruzzo e della politica.

Quando c’è l’anniversario del terremoto, il mondo sembra dividersi tra chi viene a L’Aquila per il 6 aprile e chi ci vive anche i restanti giorni dell’anno. I reportage che i giornalisti delle principali testate nazionali e internazionali arrivati nel capoluogo Abruzzese stanno facendo, i titoli che i redattori stanno scegliendo, le parole che stanno usando, sono però molto importanti per tutti, perché contribuiscono a creare un primo importante giudizio storico sulla situazione dopo dieci anni da quel distruttivo terremoto del 2009 e di conseguenza sugli interventi e le politiche da allora messe in atto. Dieci anni sono tanti. Sono […]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>