Precedente

Il bello della diretta e del cinema muto

Se c’è una cosa su cui Facebook mostra tutto il suo impatto è la generazione di hype e entusiasmo per cose che ci sono da oltre un secolo, per il solo fatto di averle rese alla portata di tutti. Il futuro della comunicazione audiovisiva, se dovessimo attenerci a quel che si legge, passerebbe attraverso la diretta e i video con i sottotitoli. Se fosse così allora significa che c’è qualcosa che sfugge agli entusiasti dell’ultim’ora. Ovvero, per mantenere la prospettiva, la visione d’insieme, la lucidità per individuare le buone pratiche che sono uguali nel tempo e che, semplicemente, vanno declinate secondo le nuove […]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>