Successivo

Bignami per (convers)azioni di valore

Mp3 is not dead Si fa presto a dire è morto. È vero, il Fraunhofer Institute for Integrated Circuits IIS ha annunciato che il 23 aprile 2017 sono stati dismessi definitvamente gli sviluppi relativi ad alcuni dei brevetti e delle licenze dell’mp3. «Ringraziamo tutti i nostri licenziatari per il loro grande supporto nel rendere mp3 il codec audio defacto nel mondo, negli ultimi due decenni» recita il comunicato. Che poi precisa: «Anche se ci sono codec audio più efficienti con funzioni avanzate disponibili oggi, mp3 è ancora molto popolare tra i consumatori». La storia dell’mp3 è fantastica per individuare non tanto il modello […]
Abbonati a Wolf!
Scopri tutto il nostro archivio.
Se hai già sottoscritto l'abbonamento, fai log in.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>