Bignami per (convers)azioni

Si può fare profitto senza tracciare le abitudini di navigazione delle persone? Secondo il CEO di DuckDuck Go – motore di ricerca molto amato da una fetta di abbonati di Wolf – la risposta è sì. Ma è quello che vi direi anch’io delle newsletter a pagamento, per dire. Battute a parte, DuckDuck Go è stato lanciato a Settembre del 2008 ed è ancora operativo, il che, come sappiamo, è una metrica sufficiente per dire che è sostenibile. Perché DuckDuck Go è amato? Perché non traccia la tua navigazione, ti offre dei risultati totalmente anonimi e non ti profila. Questi […]
Abbonati a Wolf!
Scopri tutto il nostro archivio.
Se hai già sottoscritto l'abbonamento, fai log in.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>