Come sopravvivere all’apocalisse zombie della reach (parte prima)

Partiamo da un presupposto. La reach apocalypse non esiste. Non esiste come è stata raccontata, non esiste per «colpa di Facebook» che non vuole che i tuoi contenuti abbiano visibilità organica. Nel numero 262 di Wolf abbiamo già risposto alla domanda «è vero che Facebook di recente sta distruggendo la portata organica dei post». Mafe ha ribadito la questione nel numero 282 con un pezzo dal titolo Naturale, Watson. Attenzione. Questo non significa in alcun modo che sia facile raggiungere organicamente il proprio pubblico attraverso Facebook. Non lo è per tutta una serie di motivi. Fra questi motivi c’è il […]
Abbonati a Wolf!
Scopri tutto il nostro archivio.
Se hai già sottoscritto l'abbonamento, fai log in.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>