Competenza

Doc Searls, qualche giorno fa, ha pubblicato una serie di screenshot dei servizi di profilazione collegati alle pagine di molte testate attivamente impegnate nella condanna dei comportamenti predatori di Facebook nei confronti dei nostri dati. Sono screenshot eloquenti per chi vive immerso nella cultura digitale, un po’ più difficile da leggere per chi no. Per spiegarla in maniera semplice: anche i siti dei giornali usano strumenti di tracciamento dei lettori. Lo fa, per esempio, persino il New York Times, che ha installato anche il pixel di tracciamento di Facebook (anzi, ne ha due). Se vuoi scoprire quali siti usano il […]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>