Precedente

Cos'è successo nel frattempo

In Medium stat subscription? Alla disperata ricerca di un modello di business sostenibile per la qualità, dopo aver chiuso gli uffici di New York, licenziato un po’ di persone, annunciato la chiusura dei programmi per il native advertising con gli editori e i produttori di contenuti con cui aveva già stretto rapporti, Medium inventa l’acqua calda. In che modo? Ev Williams annuncia che sta per passare, con la sua piattaforma di pubblicazione, a un sistema di subscription. Cioè, di abbonamenti, probabilmente più simili a quella che, in un senso un po’ più lato – amo sempre la metafora calcistica – si chiama membership. Perché […]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>