Precedente

DMoz: l'archeologia del web e i suggerimenti per il futuro

Dal 14 marzo dmoz.org chiude. Può anche darsi che per te questa non sia una notiza. Lo è, però, per molti che hanno visto una fetta di web svilupparsi da quelle parti. Personalmente, mi avvicinai a Dmoz all’epoca di un contest che si chiamava velocipedi equestri, un test-concorso di posizionamento sui motori di ricerca le cui origini sono da ricercarsi nel lontanissimo 2005. C’è una pagina online – sul sito velocipedi-equestri.it, che riporta tutta la storia. All’epoca avevo un blog che si chiamava Indignato.it. Ci giocavo, più che altro: non avevo ancora capito bene cosa ci avrei fatto e lo avevo […]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>