Successivo

Il terremoto dentro. Come al fronte

Le interviste condotte per redigere questo reportage sono durate numerose ore e contengono molti dettagli relativi alle persone citate. Non sempre è stato possibile verificarne inequivocabilmente la veridicità e per questo alcuni passaggi non sono stati inclusi. Le informazioni contenute di seguito sono state verificate attraverso documenti o fonti terze. Tuttavia, alcuni (pochissimi) passaggi di fondamentale importanza per la comprensione dei fatti sono stati inclusi nonostante l’impossibilità materiale di verificare la fonte perché legati a eventi o percezioni individuali. In tali casi abbiamo riportato le frasi esattamente come pronunciate, e sempre come citazione diretta degli intervistati.

Testi e interviste di Gabriele Cruciata, foto di Marta Clinco.

***

È buio già da un po’ quando lasciamo la macchina in un piccolo parcheggio antistante una zona commerciale fatta di magazzini e fast food americaneggianti a Roma Nord, pochi chilometri dallo Stadio Olimpico e dalla riserva di Monte Mario. In uno dei ristoranti che affacciano sul piazzale il buio sembra incastrarsi anche all’interno, illuminato solo da lampade basse che rilasciano luce fioca e soffusa.

Categorie: Reportage

In un tavolo nascosto chissà dove, una signora siede da sola pensierosa. Ci sta aspettando, sembra in ansia. Ha 47 anni, è nata e cresciuta ad Amatrice, da dove se n’è andata soltanto nel novembre del 2018. Il suo nome è Luciana Vattani e sa che l’ansia che sembra muoverle le interiora e mangiarla da dentro è dovuta all’intervista che sta per rilasciare. Dovrà rivivere quello che ha passato dal 2016 ad oggi, nei tre anni che la separano dal terremoto che ha distrutto la sua casa, il suo paese e tutta la sua vita. Luciana ci ha aspettato per […]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>