La mail a freddo

In un’analisi degli strumenti che abbiamo a disposizione per contattare dei potenziali clienti, la mail è qualcosa che ormai tendiamo a dare per scontato. Di solito, dare per scontato qualcosa significa non utilizzarlo al massimo delle sue possibilità. La letteratura sul tema è tutta focalizzata, nella contemporaneità, su come generare “trigger” di mail automatiche. Porti i tuoi lettori sul sito, ti lasciano nome-cognome-mail, gli arriva una mail di benvenuto, si scaricano il pdf, dopo una settimana parte un’altra mail automatica e da lì sono all’amo (o almeno, questo è quello che speri, visto che molto spesso l’ultimo passo, quello per fissare […]
Abbonati a Wolf!
Scopri tutto il nostro archivio.
Se hai già sottoscritto l'abbonamento, fai log in.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>