La memoria corta e il pubblico che decide

Categorie: Slow journalism

«La giuria di qualità ha premeditatamente attribuito voti per annullare i voti della giuria popolare, quando invece i voti della giuria popolare dovevano sommarsi a quelli della giuria di qualità. Attribuire una vittoria secondo il gusto di pochi, la giuria di qualità, a dispetto dei tanti, la giuria demoscopica, potrebbe costituire anche una forma di turbativa del mercato” oltre che, aggiungono, “una forma di tutoraggio culturale inammissibile» Se ti dicessi che questo pezzo è relativo a Sanremo del 2019, probabilmente ci crederesti. Invece il pezzo continua così: «il verdetto delle due giurie del cinquantesimo Festival di Sanremo risulterebbe pesantemente messo […]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>