Per dare lunga vita, grande copertura e numerose condivisioni a questo articolo potrei intitolarlo “Baricco canta le lodi del Game, ma si fa fare i social dallo stagista”. È un buon esempio di quelle che lui stesso chiama idee aerodinamiche, che sono senza attrito, veloci nell’arrivare, nel farsi capire, nel colpire. Idee a cui vogliamo credere, ma che, qui sta la sottigliezza, non sono del tutto false. Sono inesatte. Scrive Baricco: “Quel che di sicuro è accaduto nel Game, a causa della sua bassa densità, è che la dinamicità delle verità è diventata piú importante della loro esattezza. In termini […]
Abbonati a Wolf!
Scopri tutto il nostro archivio.
Se hai già sottoscritto l'abbonamento, fai log in.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>