Successivo

Naturale, Watson

Da qualche anno arrivo a Natale desiderosa di esternare miei pensieri un po’ scomodi, antipatici, fastidiosi. Lo considero un regalo, un momento di franchezza, e pazienza se qualcuno ci rimane male. Quest’anno ci risiamo e il mio #regalodiNatale è talmente fastidioso che preferisco pubblicarlo qui, che mi sento più al sicuro che là fuori (e anche questo è un tema su cui torneremo). Iniziamo con un grafico, immagino familiare per molti. È la pagina di un cliente che seguo da poco ed è una pagina su cui non è mai stata fatta promozione a pagamento. Un campo da giochi naturale, […]
Questo contenuto è riservato ai membri della comunità di Slow News.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>