Il problema dei correlati e un'idea per aggiustare l'internet

Quando si progettano siti web si tende a sottovalutare il tema degli articoli o delle pagine correlate. Quelle, per capirci, che dovrebbero massimizzare l’esperienza di navigazione all’interno del sito una volta che qualcuno ci «atterra» (cioè, una volta che siamo riusciti a farci scegliere con un click, utilizzando una delle tante leve possibili). Le correlazioni fanno parte di un ecosistema cui ormai il lettore è abituato. Possono essere manuali, automatiche o affidate al cosiddetto programmatic advertising, sul quale andrà poi aperta un’analisi più mirata. Cosa succede con le correlazioni automatiche? Cose come questa. Simuliamo l’esperienza di un appassionato di calcio […]
Abbonati a Wolf!
Scopri tutto il nostro archivio.
Se hai già sottoscritto l'abbonamento, fai log in.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>