Quella storia del trend “lasciamo i social”

Ci sono state due “notizie” che hanno favorito l’ammucchiata dei commenti di quelli che ne sanno di digitale, fra aprile e maggio del 2019. Le due “notizie” sono Lush che abbandona i social e Unicredit che abbandona Facebook, Instagram e Messenger (cioè: non i social ma, nello specifico, le piattaforme di Mark Zuckerberg). Abbiamo scelto di non commentare nell’immediato le due scelte aziendali per il solito principio dell’anticorpo nei confronti dell’istantismo. Ma adesso è arrivato il momento di scrivere un paio di considerazioni in merito. Non è un “trend”, ma è un indicatore del fatto che si può fare Anche […]
Questo contenuto è riservato agli abbonati di Wolf.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>