Come on, let’s reach again

Oggi non si sente quasi più parlare della cosiddetta reach apocalypse. Abbiamo trattato l’argomento in varie forme, rispondendo alla domanda “cosa sta succedendo alla reach organica di Facebook“, analizzando l’Algoritmageddon, e poi offrendo suggerimenti in due parti (1 e 2) per superare l’apocalisse zombie. Il sunto delle puntate precedenti è che in un contesto di produzione di contenuti che supera la possibilità stessa di fruizione di quei contenuti (per il concetto di content shock illustrato in questa immagine di Cerealytics ti rimando al bel libro di Farabegoli-Marchetto, Marketing in un mondo digitale), gli algoritmi per forza di cose limitano la reach (già […]
Questo contenuto è riservato agli abbonati di Wolf.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>