Precedente

Un circolo virtuoso fra testata e autore

Parlando di quali sono le strade, a breve e medio termine, per sopravvivere a e su Facebook (o meglio, sopravvivere al fatto che Facebook non offre più visibilità alle testate editoriali [vedi il pezzo su Wolf. 111 dal titolo Come sopravvivere a Facebook), uno dei punti su cui mi ero soffermato riguardava la necessità di utilizzare sempre meglio la visibilità sui social media di giornalisti e redattori, e, soprattutto, di sfruttare al meglio le pagine fan dei giornalisti più noti, che ottengono ancora un’ottima reach per via della necessità del social network di Zuckerberg di fare concorrenza a Twitter nel […]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>