Tanti anni fa, quando lavoravo per un importante editore di libri, avevo messo a punto un format che poi è diventato la norma per il lancio di un nuovo titolo: l’incontro a porte chiuse con i bookblogger (e oggi con gli booktuber, bookgrammers etc etc), a volte con un tema specifico (per Connelly avevamo progettato un “Interrogatorio stampa”), a volte solo un invito a una chiacchierata. Un format semplice, ma per gli uffici stampa molto diverso da una presentazione o da una conferenza stampa, a cui partecipano persone interessate o professionisti. Il primo incontro, a Roma, con Jeremy Rifkin (che […]
Abbonati a Wolf!
Scopri tutto il nostro archivio.
Se hai già sottoscritto l'abbonamento, fai log in.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>