FAQ - Risposte a domande frequenti

Se stai pensando di sostenerci e hai qualche dubbio speriamo che tu possa trovare le risposte in questa pagina. Nel caso non dovessi trovarle, scrivici!

Il progetto Slow News si basa su un rapporto diretto tra chi scrive e chi legge. Ci parliamo via mail, sul gruppo riservato al progetto, sulla pagina di Facebook, attorno al canale Telegram e agli eventi che organizziamo di tanto in tanto.

1. Cos’è Slow News?

Slow News è una piattaforma di informazione indipendente, finanziata dalla comunità delle sue lettrici e dei suoi lettori.

I lettori sono il centro del progetto sia dal punto di vista finanziario sia dal punto di vista editoriale: propongono storie, ci danno consigli, diventano nostri consulenti, possono diventare dei veri e propri fixer.

Pubblichiamo giornalismo seriale, seguendo storie e tematiche nel tempo, intrecciando la ricerca giornalistica al racconto della realtà.

Prova a leggerci ;)

2. Chi detta l’agenda?

L’algoritmo umano formato da chi ci legge, da noi, dalle nostre collaboratrici e dai nostri collaboratori.

Le nostre priorità vanno alle storie che raccontano aspetti della realtà che non trovano spazio sui media o, quando lo trovano, ciò accade in occasione di fatti eclatanti che assorbono tutta l’attenzione a discapito del contesto.

Crediamo in un giornalismo che racconti il contesto e che unisca i puntini.

Decidi tu quanto vale...

3. Perché abbonarsi?

Tutte le serie che potrai leggere nell’archivio sono state finanziate e prodotte da persone come te, che sostengono Slow News.

Più sostenitori avremo più saremo indipendenti e potremo sviluppare tutte le potenzialità del progetto, producendo un numero maggiore di serie, migliorando l’interfaccia, organizzando eventi e costruendo un ecosistema sano in cui lavorare e informarsi.

Vieni a incontrarci in giro per l’Italia.

 

Decidi tu quanto puoi pagare

Entra nel mondo di Slow News

Quanto potresti spendere per finanziare una fonte di informazione che lavora per te e con te, che racconta le storie che ci riguardano, le segue nel tempo e ne parla con la comunità, cercando soluzioni, raccontando il contesto e guardando in prospettiva?

C’è chi mette 100 euro all’anno, chi ne mette 27, chi 120, o ancora 47, 250, 12, 50, 10, 1. Puoi persino mettere 0.

Decidi tu

4. Di cosa vi occupate?

Ci occupiamo di tematiche che influiscono e interessano tutti noi, che ci riguardano. Raccontiamo storie di cui anche tu puoi essere la fonte. Se vuoi proporci un tema, scrivici e parliamone.

Tra gli argomenti delle prossime serie ci sono: il calcio femminile, l’isola di Lampedusa, il mercato del petrolio, l’economia del riciclo. Se hai qualche idea, scrivici.

5. Posso collaborare con voi?

Certo! Se vuoi sottoporre l’idea di una serie a Slow News prepara una proposta che indichi il titolo, il soggetto, il numero indicativo di battute, la presenza o meno di foto e un trattamento di massimo due cartelle. Una volta che riceveremo la tua proposta la valuteremo e ti faremo la nostra offerta economica commisurata alle nostre possibilità di investimento del momento e al lavoro che ci proponi.

6. Cosa succede se mi abbono?

Dopo la mail di conferma dell’abbonamento (se non ti arriva scrivici), ogni mercoledì ti arriverà la nostra selezione di articoli e storie filtrate dalla redazione. Ogni domenica ti manderemo una mail con l’episodio inedito della settimana e ogni tanto, per le occasioni speciali, i sondaggi e per le anteprime sulle nuove, qualche altra comunicazione gentile e poco invasiva.

Cos'è il Decidi-quanto-costa?

Dal 19 ottobre 2019 ognuno potrà decidere quanto costerà il suo abbonamento annuale a Slow News.

Come mai? Perché era l’unico modo di mantenerci coerenti con i due pilastri su cui vogliamo costruire il nostro giornalismo:
1. il lavoro va pagato degnamente,
2. chiunque ha diritto ad avere accesso a una informazione di qualità, indipendentemente da quanto può spendere.

Il ricavato degli abbonamenti finanzia interamente le serie originali che compongono l’archivio e che ogni settimana si arricchiscono di nuovi episodi.

Sostienici per un anno. Decidi tu quanto costa

Le ultime serie aggiornate: