fbpx

Proponici una storia!

Nell’ambito del progetto “Il mondo nuovo” stiamo cercando progetti di serie originali che raccontino storie e dinamiche in cui ha avuto un ruolo il coronavirus e che i media in questi mesi non hanno coperto.

Se hai una storia che secondo te merita di essere raccontata, proponicela.

Le storie che selezioneremo verranno prodotte e pubblicate da Slow News grazie al supporto dello European Journalism COVID-19 Support Fund.

Hai tempo fino al 15 agosto per mandarci la tua proposta.

Entro il 1 settembre, se avremo scelto la tua storia, ti contatteremo.

Prima di compilare e inviare la tua proposta, ti consigliamo di leggere attentamente le regole d’ingaggio e i criteri di selezione, ma anche di approfondire il concetto di giornalismo seriale sia nella teoria (qui l’ha raccontato bene Gabriele Cruciata) sia nella pratica, leggendo le serie che abbiamo giù pubblicato.

Non è un requisito fare già parte della comunità di Slow News, ma leggerci e sapere come funziona il mondo di Slow News è certamente una caratteristica che sarà tenuta in considerazione durante la selezione. Se non fai ancora parte di Slow News e vuoi rimediare, clicca qui e abbonati decidendo tu quanto pagare.

Le regole d'ingaggio

Possono inviare le loro proposte tutte le persone maggiorenni che scrivano in italiano, che si trovino o meno sul territorio nazionale.

Le storie che ci interessano devono potersi rendere sotto forma di serie.

Devono essere inedite.

Devono avere a che fare, anche lateralmente, con la pandemia di coronavirus della primavera del 2020.

Devono raccontare punti di vista diversi, di solito non rappresentati nel giornalismo tradizionale.

Devono essere accurate nei dati che citano e nei fatti che riportano.

Se raccontano dei problemi devono anche proporre delle soluzioni attraverso dati, testimonianze ed esperienze.

Si devono poter articolare su un minimo di 3 episodi.

Non hanno alcun limite di quantità nel numero di battute.

Non hanno limiti nell’utilizzo parallelo di foto, mappe, disegni, infografiche e video originali.

Il termine ultimo per la presentazione delle tue idee attraverso questa pagina è la mezzanotte di venerdì 14 agosto 2020.

Posso proporre più di una storia?
Sì.

Devo far parte della community di Slow News per proporvi una storia?
No, ma conoscere il nostro progetto e aver letto le nostre serie sicuramente ti aiuta a capire cosa proporci. Se vuoi puoi scegliere tu quanto costa Slow News, da qui.

Devo essere iscritto all’albo dei giornalisti?
No.

Devono essere storie che riguardano l’Italia?
No.

Posso proporvi una storia già pronta?
Sì, a patto che rispetti il formato richiesto e che sia inedita in ogni sua parte.

Ho scritto un articolo su un tema che vorrei approfondire in una serie, posso partecipare con questa idea?
Sì.

Hai altre domande da farci?
Scrivici
.

Compila il form in tutte le sue parti:

Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Leggi la prima delle nostre storie non raccontate

Campotosto, dal terremoto alla pandemia, di Mattia Fonzi e Andrea Mancini.

Una serie per raccontare una realtà estremamente periferica, demograficamente irrilevante, urbanisticamente sconquassata ma peculiare ed emblematica di tutta l'Italia. Una serie sul nostro presente che vede di precludersi il proprio futuro, per dare voce alle aree interne appenniniche: Campotosto è una realtà emblematica e molto simile rispetto ai migliaia di comuni delle aree interne italiane. Sullo sfondo la provincia italiana rurale, la pandemia globale e il cratere locale.

Ludovica ha 11 anni. Una vita trascorsa sui terremoti, l'adolescenza cominciata nella pandemia, un futuro complicato per la tecnologia che non c'è. Campotosto è un paese, un lago, qualche centinaio di persone e un simbolo: l'oggi che scala verso il domani. .