fbpx

Infanzia

Il punto di partenza

Sei stai leggendo queste righe, c’è un’altissima possibilità che tu non sia nella fascia d’età che chiamiamo infanzia. Ma ci sono anche buone probabilità che tu abbia a che fare con bambini. Magari i tuoi vicini di casa hanno dei figli. Magari sei genitore. Magari stai per avere un figlio o ti occupi in qualche modo di bambini, per lavoro, per obblighi di famiglia, per piacere, per tutte queste cose. 

Ora, fermati un attimo e pensa: qual è l’ultima volta che hai ascoltato un bambino? Ascoltato vuol dire rispettando i suoi silenzi, le sue pause, le sue parole che ti sembrano inadeguate a volte, che non sono precise, lasciandogli finire un discorso dall’inizio alla fine senza interruzioni, senza correzioni, senza precisazioni, senza dire nulla?
Non c’è una risposta esatta: c’è solo una risposta sincera.

La mia, da giornalista e padre, è: lo faccio. Ma a volte è difficile. Anzi, spesso è difficile e la sensazione è di non avere il tempo di farlo.

 

La conversazione con Irene

Letture

Il bambino arrabbiato. Favole per capire le rabbie infantili
Il bambino nascosto. Favole per capire la psicologia nostra e dei nostri figli
Il bambino lasciato solo. Favole per momenti difficili

Immagina il mondo nuovo insieme a noi

iscriviti gratis alla newsletter

* campi obbligatori


Potrai cancellarti quando vorrai e la tua privacy è al sicuro. Per sapere come la tuteliamo visita il nostro sito.