facebook_pixel

1 Commento su Wolf. 183 Unire i no-dini

  1. Pretolani, siamo d’accordo, i tuoi pezzi sono sempre preziosi, stimolanti e ricchi di documentazione, cosa rara di questi tempi. Aggiungo un altro stimolo. I modelli imprenditoriali che tu citi – tv commerciale e affissioni – sono parte di un patto sociale che è scritto più o meno così: tu fai business su un bene pubblico limitato – che può essere la frequenza oppure il panorama – e io collettività ti faccio pagare le imposte su quello che è il tuo business. Così (banalizzo, ovviamente) posso finanziare nuove strade, su cui tu poi metterai nuovi cartelloni, oppure calare nuova fibra, su cui poi potrai proporre nuovi canali. Uno dei nodi è che questo patto sociale è saltato completamente, perché nessun OTT paga le tasse che sarebbe giusto pagasse (non dico legale: è tutto legale se hai gli avvocati giusti) nel paese in cui vende i propri servizi. Piccolo problema: gli investimenti pubblici su cui funziona Whatsapp (fibra, torri, scavi, etc.) sono stati finanziati da noi cittadini nel corso degli anni, oppure da operatori che li hanno pagati salatissimi e vedono dei competitor “sleali” entrare nel loro business. Negli USA Trump ha “risolto” dando la possibilità alle aziende di telecomunicazioni di fare lo stesso business di Facebook & co. ovvero vendere i dati dei clienti alle agenzie di pubblicità, perché l’alternativa era limitare il principio della neutralità della rete. Questo significa che l’utente diventa DUE VOLTE il prodotto per avere lo stesso servizio di prima. In Europa, grazie alle normative che fortunatamente abbiamo, questo sarà impossibile. E per una volta lasciatemelo dire: grazie Merkel.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*