Numero

Cronaca di un giubileo

Questa è la prima serie della storia di Slow News. Il nostro reportage dalla cerimonia di apertura del Giubileo della Misericordia. Il primo progetto finanziato interamente dai nostri abbonati, senza sponsor, senza pubblicità. Completamente libero.

Era il dicembre del 2015. Slow News era nata da un anno esatto e, grazie al primo nucleo di storici abbonati, poteva permettersi di produrre il suo primo longform originale, una miniserie di 4 episodi dedicata al Giubileo di Papa Francesco.

Fu spedita alla vigilia di Natale del 2015 a circa 200 abbonati. Era un PDF di 28 pagine. Ora l’abbiamo trasformato in una serie da tenere in archivio e abbiamo deciso di renderla accessibile a chiunque, anche a chi non ha ancora deciso quanto costa il suo sostegno a Slow News, una sorta di demo, come si diceva con i giochi di una volta.

Il tempo è l’unica ricchezza che abbiamo. Per questo creiamo prodotti le cui caratteristiche sono la qualità e la durabilità nel tempo, contenuti che non hanno una data di scadenza. Non sono legati al qui ed ora. Non si fermano alla superficie dell’attualità, ma cercano di raccontare storie che non invecchiano, che arricchiscono i lettori e danno loro un valore aggiunto.

La miniserie in quattro episodi che leggerai è stata scritta nel 2015 per raccontare un evento che a tutti sembrava una breaking news, ma che ha qualcosa da ricordarci anche ora. Si intitola Due atei al giubileo, ed è la prima miniserie originale mai prodotta da Slow News. È stata scritta da Andrea Coccia e fotografata da Gabriele Ferraresi.

***

Se non sei abbonato, se ti piace questa serie e ti piace la nostra idea, abbonati, leggi più di 50 storie originali all’anno, accedi a tutto l’archivio. La rivoluzione dello slow journalism è iniziata. C’è bisogno di ogni lettore. Il diritto al buon giornalismo non deve dipendere dal reddito. Per questo abbiamo scelto di fare una cosa per cui ci davano dei pazzi.

Da oggi per abbonarti a Slow News decidi tu quanto pagare.

A cura di

Categorie: Collane di Flow

In questo numero

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>