Numero

Wolf. 39

A cura di

Post-it Wolf. 39

Dead Man Walking

L’analisi di 56 casi di studio, svolta tra il 2013 ed il 2016 in Europa in 8 diverse nazioni del vecchio continente, mostra come la pubblicità su YouTube abbia generato, per quasi l’80% dei casi, un ritorno sull’investimento superiore a quello della TV. La televisione generalista è un cadavere che cammina, la prossima «vittima» del digitale dopo la carta stampata.

A Volte Ritornano

Guerin Sportivo, il magazine sportivo più antico del mondo, con i suoi 110 anni di storia, sta vivendo una seconda primavera e ad un mese dal rilancio del magazine, con una nuova veste grafica e un’offerta di contenuti più ampia rispetto al passato, registra 25.000 copie vendute, il +80% rispetto allo stesso numero dello scorso anno. A volte ritornano.

VOD & SVOD

Il 27% dei film disponibili in video on-demand nella UE sono di produzione europea mentre il 59% provengono dagli Stati Uniti. E’ quanto rileva l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Europeo dell’Audiovisivo che fa il punto sul mercato del VOD, analizzando 75 cataloghi, redatto per la Commissione europea. Diverse le percentuali per quanto riguarda i servizi on-demand a pagamento, il cosiddetto SVOD. In questo caso i film europei salgano al 30% e al 60% quelli USA.

Son Problemi

La crescita dei ricavi pubblicitari di Google, per la prima volta, scenderà ai tassi ad una cifra di quest’anno. Secondo le stime di eMarketer, dopo anni di aumenti a doppia cifra, con un incremento del 15,0% in investimenti pubblicitari in tutto il mondo l’anno scorso, il gigante di Internet, con la propria casa madre, Alphabet, che segnalerà i guadagni del primo trimestre 2016 durante questo week, vedrà una crescita del 9,0% quest’anno a 57.80 miliardi di dollari di ricavi pubblicitari.

Indipendentemente dal Supporto

Da anni si dice che il giornale non è la sua carta. Quando The Independent ha fermato le sue macchine da stampa il 26 marzo scorso, i lettori non hanno avuto altra scelta che la migrazione on-line. Secondo Zach Leonard, Managing Director Digital di ESI Media di ESI Media, The Independent ha ora il doppio degli abbonati all’app del giornale di quanti ne avesse per la versione cartacea. Se questo è dovuto in parte ad investimenti pubblicitari ingenti per commercializzare l’applicazione molto è dovuto anche al «reimpacchettamento» dei contenuti con approfondimenti, editoriali e rubriche di giornalisti di grido. Sapevatelo.

Pinterest 2.0

Pinterest è in procinto di svelare una profonda revisione del prodotto destinato a rendere l’app per mobile più elegante, più veloce e più intelligente e, infine, per attirare più utenti e inserzionisti così da giustificare gli 11 miliardi dollari di valutazione della società, scrive Wired. Se la và… la g’ha i gamb!

Revenue Sharing

Facebook senza le persone che lo animano e riempiono di contenuti sarebbe, ovviamente, una scatola vuota. Dopo il recente calo di condivisioni sul social network più popoloso del pianeta inizia a farsi strada l’idea di consentire agli utenti di trarre profitto da messaggi e contenuti postati. Sinceramente devo riflettere se possa essere un bene o no, se ne avete tempo e voglia potremmo discuterne nel nostro gruppo [su Facebook…].

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>