Numero

Wolf. 96 – Cos'è successo nel frattempo

A cura di

In questo numero

Un sacco di cose La conversazione sulla più utilizzata piattaforma social ormai vive di un’indignazione (o commozione) al giorno, e anche commentare il flusso diventa complicato. Un giorno il burkini, poi il #fertilityday, un giorno sconosciute ai più senza mutande sul red carpet di Venezia, un giorno una vignetta del Charlie Hebdo (e poi la risposta, la controrisposta, Facci e Libero e via dicendo), un giorno una santificazione. Le caratteristiche di queste conversazioni sono facilmente riassumibili: non generano valore sono totalmente prive di coerenza logica nella maggior parte dei casi riguardano questioni totalmente prive di interesse per le persone che non passano […]

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>