COD: comacont Categoria:

Flow – Comando e controllo

Comando e controllo è il documentario che non hai mai visto sul terremoto a L’Aquila del 6 aprile 2009.
Oltre 100 proiezioni in Italia e all’estero, premi e, soprattutto, una visione sul lungo periodo che è attualissima ancora oggi.

Qui acquisti una proiezione speciale digitale (sarà in un gruppo chiuso su Facebook, dove potrai vedere il documentario per un mese e anche fare domande al giornalista e regista che lo ha diretto, Alberto Puliafito) e due mesi di abbonamento alla newsletter Flow.

3,99 IVA Inclusa for 2 mesi

Clear

Descrizione

Questa storia è una metafora dell’Italia di questi ultimi due anni.
Alexander StilleInterviste, riprese, documenti non lasciano scampo.
L’Aquila, oggi, è una città fantasma.

Mauro Gervasini – Film TVIL FILMComando e Controllo è un documentario targato iK, scritto e diretto da Alberto Puliafito e prodotto da Fulvio Nebbia. Racconta come si vive in uno Stato di Emergenza.In occasione del decennale del terremoto dell’Aquila, insieme a un abbonamento di due mesi a Flow, ti proponiamo una proiezione speciale, digitale, di Comando e controllo. Il “biglietto” costa 4,99 euro.

E’ un racconto corale, lucido e puntuale, della deriva autoritaria della gestione del potere in Italia attraverso le emergenze. Una vera e propria indagine che, come in un romanzo giallo, si snoda attraverso quattro indizi per ricostruire le trasformazioni avvenute negli ultimi anni nel Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e il modo in cui è stato gestito il post-terremoto all’Aquila: dalla mancata ricostruzione alla costruzione immediata delle controverse C.A.S.E. di Berlusconi. Ma non è una storia che riguarda solo l’Aquila. In Italia, l’emergenza si sta allargando a tutto il normale vivere democratico. E tutto il normale vivere democratico può essere gestito “in deroga”.
E’ la storia di un modello di gestione del potere autoritario, ma dal volto gentile che si sta imponendo in Italia e nel mondo.

DICONO DI “COMANDO E CONTROLLO”:

“Il fatto che la militarizzazione dell’emergenza nella realtà aquilana sia simile a quella di una fiction di fantascienza, ci ha fatto venire i brividi.”
Mauro Gervasini – Film Tv

“Un’analisi attenta e precisa che lascia nel pubblico, americano o italiano che sia, sempre molto sconcerto e perplessità.”
Liliana Rosano, Oggi7 – America Oggi

“È un documentario che mostra la vera realtà de L’Aquila e come venga mediaticamente nascosta dalla propaganda e dai media.”
Gabriella Gallozzi – L’Unità

“Uno strumento indispensabile per capire le proteste nate dal basso in Abruzzo, il popolo della carriole e gli altri movimenti, non di rado etichettati come “ingrati” nei confronti delle istituzioni che hanno dato loro un tetto.”, Mauro Munafò – L’Espresso

“La distanza tra la propaganda e la realtà è resa sapientemente nelle scene iniziali del film.”, Elisabetta Leone – L’Indice dei libri del mese

“Svela le regole della Protezione Civile per addolcire le notizie.”
Caterina Perniconi – Il Fatto Quotidiano

“Alla domanda che cosa sia davvero successo a L’Aquila il doc dà già una risposta, inquietante.”, Federico Pontiggia – Il Fatto Quotidiano

“Una risposta alle considerazioni che fece la nostra protezione civile ad Haiti, un esame su più fronti del progetto Bertolaso in accordo con il neoliberismo.”
Silvana Silvestri – Il Manifesto

“Preziosissime immagini, mai trasmesse dai grandi media, nonostante la loro straordinaria forza.”
Manuele Bonaccorsi – Left

“Nel film si susseguono volti e parole, tutte unite da un filo conduttore che possiamo racchiudere in un’unica frase: «la realtà è un’altra cosa, non è quello che fanno vedere alla tv»”
Daniele Nalbone – Liberazione

“Ne deriva una domanda importante: quali sono le conseguenze per la nostra democrazia?”
Marina Melchionda – i-Italy

CAST AND CREW

montaggio di Vincenzo Cicanese
riprese Alberto Puliafito, Fulvio Nebbia, Luca Cococcetta, Manolo Luppichini, Bruno Bonanno
voci narranti Elisa Galvagno, Alberto Puliafito
montaggio del suono e mix Davide Favargiotti
colorist Michele Ricossa

musiche Antonello Ciccozzi e Alessandro Zangrossi

la canzone “Accade” è di Anonima Crew feat. Mary

Nel documentario intervengono, tra gli altri: cittadini aquilani, Angelo Venti (giornalista dell’associazione Libera), Manuele Bonaccorsi (giornalista di Left), Giuseppe Zamberletti (ispiratore della Protezione Civile così com’è nata nel 1992), Enzo Boschi (Presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Bernardo De Bernardinis (Dipartimento Nazionale di Protezione Civile), Patrizio Losi (volontario di Protezione Civile Lombardia), Raffaele Colapietra (storico aquilano), Anna Pacifica Colasacco (blogger aquilana), Simona Giannangeli (avvocato), Antonio Valentini (avvocato).

Comando e Controllo su IMDB
Comando e Controllo su Cinemaitaliano.info
Comando e Controllo su Facebook
Note di regia e Sinossi

L’anteprima mondiale di “Comando e Controllo” si è tenuta a New York, il 6 Aprile 2010, presso l’Università New School, seguita da un dibattito con il regista, Alberto Puliafito, il giornalista Alexander Stille e la Prof.ssa Anna Di Lellio, che ha organizzato l’evento insiema al Circolo del P.D. di New York.

Dopo una piccola ma affollatissima anteprima torinese il 19 aprile 2010 al Caffè Basaglia, “Comando e Controllo” è stato presentato in anteprima in Italia il 25 aprile 2010 all’Aquila, in piazza Duomo.

Alcune immagini di Comando e Controllo sono state inserite all’interno dello spettacolo teatrale Ciechi, tratto dal romanzo Cecità, di José Saramago, in scena al Teatro Piccolo Eliseo di Roma, dal 29 giugno al 4 luglio 2010.

Prima di Comando e Controllo, c’è stato Yes We Camp, un documentario in forma diaristica, nato in collaborazione con Repubblica Tv, che racconta il sopo terremoto all’Aquila come non è mai stato fatto vedere in televisione.

EXTRA: Tutti gli interventi di Protezione $pA, L’Aquila, 23 gennaio 2010

Manuele Bonaccorsi, giornalista di Left
Alessandro Tettamanti, Comitato 3e32
Antonio Musella, Presidio Permanente contro la Discarica di Chiaiano e Marano
Avv. Antonio Valentini
Vladimiro Alpa, RdB Vigili del Fuoco
Secondo intervento di Manuele Bonaccorsi.
Angelo Venti
Daniele Nalbone, giornalista
Enrico Ciccozzi, urbanista, Epicentro Solidale
Appello No Protezione Civile SpA
Fabio Morabito (RdB Pubblico Impiego)