fbpx

Uno slow-reportage, che è anche un esperimento, sulla ribellione del Chiapas e il movimento zapatista, scritto a quindici anni di distanza dai fatti.

 

In quei giorni di riunioni continue e cambi di strategia, di cui noi osservatori internazionali eravamo poco informati e assolutamente per nulla coinvolti, la tensione era palpabile: il flusso di camion militari, auto della Polizia e, in generale, della repressione che esternamente alla comunità si evidenziava sempre di più mise noi osservatori in allarme generale.

 

Abbiamo rimesso mano, 15 anni dopo, ai diari di quei giorni e questa mini serie è il risultato.

Episodi
02 - Chiapas, camminare domandando - Seconda parte
11 Febbraio 2017
In quei giorni di riunioni continue e cambi di strategia, di cui noi osservatori internazionali eravamo poco informati e assolutamente per nulla coinvolti, la tensione era palpabile: il flusso di camion militari, auto della Polizia e, in generale, della repressione che esternamente alla comunità si evidenziava sempre di più mise noi osservatori in allarme generale.
01 - Chiapas, camminare domandando - Prima parte
11 Febbraio 2017
Vogliamo fare un esperimento: scrivere un reportage con 15 anni di ritardo. Un reportage dal sud-est del Messico, dalle montagne del Chiapas ribelle delle comunità indigene zapatiste, che da oltre 40 anni lottano per la propria dignità, la propria cultura e i propri diritti.