fbpx

Cos’è un’emergenza? È una situazione di crisi, difficile, imprevedibile e temporanea.
Ora, durante le emergenze c’è, solitamente, qualcuno che ha il potere di intervenire. Le istituzioni, di solito.
Se le emergenze sono, appunto, imprevedibili, è altrettanto vero che è possibile prevenirne gli effetti più catastrofici. Ad esempio, con una corretta informazione.

 

Ed è qui che nasce il guaio. Perché le news si nutrono di questi eventi, in quanto fuori dall’ordinario. E a volte, capita che li creino a tavolino.
Dunque, cosa accade se ho il potere di gestire o creare una situazione di emergenza e non sono in buona fede? Cosa succede se dovrei saperla gestire, ma non ne sono in grado? Quali sono le conseguenze dell’uso di un linguaggio scorretto?

 

In questa serie, cerchiamo di rispondere a queste domande.

Episodi
07 - Senza protocolli ma contro la movida
25 Maggio 2020
Movida è una parola bellissima.  È spagnola e viene utilizzata per la prima volta negli anni '80 del Novecento per descrivere un fenomeno culturale che fiorì in Spagna dopo la dittatura di Franco. Ci sono state diverse movide: c'è quella di Madrid, quella di Vigo, quella di Puertollano, per esempio.
06 - Basta un'app?
17 Aprile 2020
Hai visto come hanno fatto a Singapore? E in Cina, allora? Perché non copiamo il modello Corea del Sud?
05 - Mannaggia al coronavirus
31 Marzo 2020
Spero che questa riflessione possa essere uno spunto su cui lavorare, per trovare soluzioni come comunità di freelance e lavorare a eventuali piani di auto-aiuto in caso di future situazioni emergenziali.
04 - Covid19Italia.help: un supporto collettivo nell’emergenza
17 Marzo 2020
C’è un posto – anzi, per fortuna ce ne sono tanti, ma qui ne segnaliamo uno in particolare – dove si riuniscono gli anticorpi per l’emergenza e la messa in atto dell’intelligenza collettiva. Quel posto si chiama Covid19Italia.help e provo a spiegartelo in maniera semplice.
03 - Perché (soprattutto in emergenza) una bozza non è una notizia
8 Marzo 2020
Una delle tante cose che succedono quando viene decretata un'emergenza, poi, è che le voci corrono velocissime. Sempre più veloci, soprattutto in un'era in cui spostare un'informazione da un punto A a un punto B è facilissimo. Basta un telefono, basta uno smartphone, un social network, una connessione a internet.
02 - Giornalisti e cittadini ai tempi dell'emergenza
22 Febbraio 2020
In un contesto emergenziale o pre-emergenziale, quando si comunica ad un pubblico potenzialmente interessato dall'emergenza, bisognerebbe ricordarsi, prima di tutto, che i primi destinatari dell'informazione sono i cittadini che sono anche coinvolti nell'emergenza stessa. 
01 - La storia dei dispositivi anti abbandono e di un'emergenza inventata
20 Dicembre 2019
C'è forse una parola per indicare un genitore che diventa causa della morte di un figlio? No. A maggior ragione, non c'è. Ma ci sono genitori che, purtroppo per loro, hanno dimenticato i figli in macchina e non se ne sono ricordati per tempo, prima che succedesse l'irreparabile.
00 - Perché una serie sull'emergenza e come puoi aiutarci
13 Novembre 2019
È un'emergenza. Quante volte hai letto o sentito dire queste parole? Ti sarà capitato sicuramente sui giornali o in televisione. L'avrai sentito dire per un terremoto o per un'alluvione. Probabilmente qualcuno che conosci avrà detto "è un'emergenza" anche sul posto di lavoro. Anche se il posto di lavoro non è un pronto soccorso. Magari lo dici anche tu.