fbpx

COVID-19: Una nuova inquadratura

Della pandemia è stato detto di tutto.
Ma c'è un modo diverso
di parlarne, di comunicare,
di informare e di informarsi.

Sull’epidemia COVID-19 è stato detto tanto, troppo. Al punto che si è addirittura coniata una nuova parola per indicare tutti i contenuti a tema: infodemia.

Qui ti proponiamo un nuovo modo di inquadrare il fenomeno.

Iniziamo con quattro incontri online di formazione e divulgazione con Natalia Buzzi, moderati dal direttore di Slow News Alberto Puliafito.

Qui di seguito trovi il programma. Iscriviti gratuitamente per partecipare ai live e per ricevere tutti i materiali del progetto.

Le basi per parlare di sanità

Le basi: cosa dobbiamo sapere davvero per parlare di sanità (durante una pandemia ma non solo).
Scarica le slide

I dati

Quali si usano, come si scelgono, su che base temporale.
Scarica le slide

La mortalità evitabile

Un concetto cruciale per poter parlare di dati in sanità e per valutare gli impatti della pandemia.
Scarica le slide

Cosa imparare per il futuro

Emergenza. idee per un giornale al tuo servizio

Tutti gli incontri si sono svolti online su Zoom tra la gennaio e febbraio 2021 e ora sono disponibili gratuitamente, per tutti.

Questo ciclo di incontri fa parte del progetto “A New Framing”, ideato da Alberto Puliafito, con il sostegno del Consolato Generale degli Stati Uniti di Milano.

* indicates required
Iscriviti gratuitamente

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo. Riceverai gratuitamente: - la newsletter "The Slow Journalist", utile per giornaliste, giornalisti, comunicatori e comunicatrici, pubblico che vuole saperne di più Proponiamo letture, cerchiamo e ti suggeriamo bandi, idee per rendere sostenibile il tuo lavoro, opportunità di lavoro e molto altro



Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.slow-news.com


Per mandarti le mail usiamo, come piattaforma di marketing, Mailchimp. Qui trovi la privacy policy di Mailchimp.

Colophon, Privacy e Cookie Policy​

Slow News.
Insieme, un altro giornalismo è possibile.
Slow News è il primo progetto di slow journalism in Italia.

Registrazione n°43 dell’8 febbraio 2016 presso il Tribunale di Milano. ISSN: 2499-4928.
Edito da Slow News StP Srl, via Eugenio Carpi 23, 20131 Milano.
CF e PI: 09962490968. 
Il direttore responsabile è Alberto Puliafito.
Mail: info[at]slow-news.com
Pec: slownewssrl[at]legalmail.it



Qui puoi leggere la nostra privacy policy.
Qui puoi leggere la nostra cookie policy.

Abbiamo a cuore la tua privacy e pensiamo che non sia solo una questione di farti leggere una policy. Ecco perché ti spieghiamo come difenderla.

Abbiamo a cuore anche il concetto di diversity nel giornalismo (e nella società).
E poi pensiamo che il giornalismo debba essere al servizio della comunità.

Vuoi scoprire di più sulla filosofia del nostro progetto? Ecco qui:
– come facciamo fack checking
deontologia giornalistica e Slow News
trasparenza e giornalismo: chi finanzia Slow News?
– che cos’è lo slow journalism 
– come facciamo quando commettiamo errori (dal refuso in poi).