fbpx

Carmela Cioffi

Sono una giornalista professionista freelance che si occupa da sempre di sociale e ambiente, con la
passione ‘classica’ di chi ci crede, ma usando i linguaggi contemporanei del digitale e dei social network.
Attualmente sono social media manager a Rai Radio 1 e collaboro al canale Terra dell’Huffington Post.
Responsabile della comunicazione del consorzio universitario CURSA.
Poi ci sono i lavori che definisco di “controinformazione”; fatti per diverse associazioni, come quello per
smentire le fake news sulle case famiglia per minori realizzato per il coordinamento Casa al Plurale, di cui
curo anche la comunicazione da un decennio (10 anni già compiuti, ma “Il futuro è già passato e non ce ne
siamo neanche accorti” è la conclusione di Gassman, non la mia).
Ho scritto per Redattore Sociale, La Stampa, Il Fatto Quotidiano e dal 2011 al 2017 sono stata responsabile
dell’Ufficio stampa e del web dell’associazione ambientalista nazionale MAREVIVO. A Castalia, la flotta
gialla antinquinamento che opera su incarico del Ministero dell’ambiente, dove sono stata consulente della
comunicazione, ho visto praticamente cosa vuol dire arrestare uno sversamento di idrocarburi in mare o
recuperare un rifiuto tossico dal fondale.
Il primo incarico che mi ha fatto dire a me stessa “non può essere che questo il mio lavoro” quello nel 2009
a Isoradio, con una rubrica che si chiamava Parole in movimento. Poi, secondo me, valgono anche gli
stage alla Gazzetta di Mantova, all’Ansa, a Leggo.
Ho un ricordo bellissimo della campagna NOPPAW (Premio Nobel per la pace 2011 alle donne africane) per
l’associazione internazionale CIPSI, dopo aver vinto il primo premio per comunicatori sociali, Progetto
Bonelli, indetto dal Forum Nazionale del Terzo Settore.
Sempre alla ricerca dei fatti, mi illudo che le parole giuste possano cambiare il mondo: questa è la mia
prima serie per Slow News e spero che ce ne siano altre.

Per Slow News ha scritto:

Fine quarantena mai, 2021