Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

I grani del futuro

Un nuovo modello di agricoltura e di economia sostenibile che tiene insieme memoria e futuro, ambiente e uomo, dando valore alle persone, al suolo e al cibo sano.

3 Episodi

Nel parco del Cilento e Vallo di Diano, in provincia di Salerno, un gruppo di contadini, sociologi, filosofi e ricercatori ha messo in piedi una rete di imprese e cooperative sociali che ruota intorno ai grani.

Dalla selezione dei semi fino alla produzione di farina, pasta e pane, hanno costruito una filiera produttiva corta che si occupa della coltivazione di grani, da loro definiti, “I grani del futuro”.

Queste varietà di grani, le cosiddette popolazioni evolutive, selezionate e coltivate con il metodo partecipativo si adattano al cambiamento climatico, si difendono da parassiti e si migliorano perché si evolvono insieme, di anno in anno, senza l’utilizzo di pesticidi. Un metodo che rispetta l’adattamento dei semi all’ambiente e, insieme, le necessità degli agricoltori.

A partire dai semi, questi innovatori sociali sono riusciti a strutturare un nuovo modello di economia civile e agricoltura sociale che ha riattivato pratiche comunitarie, connesse alla civiltà contadina.

Si parla di

Gli episodi (3)

Non perderti il prossimo episodio
Resta aggiornato su tutte le nuove uscite
Iscriviti alla nostra newsletter!