fbpx

La violenza sessuale è usata come arma d’assalto nelle guerre contemporanee ma non ha mercanti né venditori, non si traffica né si commercia. Non uccide, non sempre, ma falcidia le comunità piegandone la colonna portante, le donne.

 

Il dottor Denis Mukwege, premio Sakharov e Nobel per la Pace, è un ginecologo congolese che ha speso l’intera vita professionale, e buona parte di quella privata, nel soccorrere, operare, guarire ed aiutare le donne congolesi vittime di violenza sessuale. Quello nel Kivu è uno dei tanti conflitti dimenticati in giro per il mondo e, proprio per questo, è un tipo di conflitto che i carnefici amano prendere a modello. In tutto il pianeta.

 

Solo la resistenza delle donne, delle comunità, delle persone di buona volontà, può portare all’emersione del dramma dello stupro come arma di guerra.

Episodi
02 - Favola di Natale congolese
23 Dicembre 2018
Era il 20 maggio 1997, il culmine del “maggio congolese”, quando Laurent-Désiré Kabila rovesciò il regime di Mobutu Sese Seko: proprio quel giorno Kabila entrò a Kinshasa, megalopoli sulla riva meridionale del fiume Congo, alla guida dei tutsi del sud-Kivu.
01 - Denis Mukwege: l'uomo che ripara le donne
23 Dicembre 2018
Mentre nel Paese di Mobutu violenze e sofferenze divengono due facce della stessa medaglia Denis Mukwege decide di dedicarsi allo studio. Tornato da medico in Congo comincia a lavorare nel piccolo ospedale di Bukavu prima di trasferirsi in Francia, dove si specializza in ginecologia presso l'Università di Angers. Rientrato nuovamente in Congo, nel 1998 fonda a Bukavu il Panzi Hospital.