Precedente Successivo

Inchiesta su Airbnb, Atto II: la battaglia di Parigi

Questa è la seconda tappa del reportage sull’abitare, un lavoro che vuole far luce sugli effetti economici, politici e sociali della diffusione massiccia, soprattutto nelle grandi città e nei centri turistici, degli affitti turistici di breve durata resi possibili dalle piattaforme digitali, in primis Airbnb.

Il viaggio era partito da Edimburgo, una città che in pochi anni ha vissuto sulla sua pelle la crescita esponenziale degli Airbnb nella gestione degli alloggi, con conseguenze sul tessuto sociale ed economico duri e duraturi. Avevamo conosciuto la storia della signora Mann e lungo l’affascinante Royal Mile, il centro storico della capitale scozzese, avevamo scoperto un nuovo e inquietante tipo di gentrificazione, quella che ha sostituito gli abitanti del quartiere con degli sconosciuti eternamente di passaggio, che ha desertificato il centro, che ha fatto aumentare i prezzi degli affitti, ha fatto abbassare l’appetibilità della zona a quelli che una volta erano i residenti e reso il mercato immobiliare una giungla speculativa.

Categorie: Slow journalism

La situazione abitativa di Parigi è critica da decenni. La capitale francese è celebre per la difficoltà di trovare casa. I prezzi al metro quadro stanno per superare in media i 10mila euro (9990 euro a luglio 2019). È una città grande come Milano, ma densa come Mumbai, e negli ultimi anni ha visto ai problemi a cui era abituata aggiungersi un nuovo concorrente, che inquieta sia gli albergatori professionali, sia le autorità. Gli arrondissement di Parigi sono diventati uno dei campi di battaglia più importanti della sfida tra Airbnb e comunità, un confronto che va a seconda dei casi dalla […]
Abbonati a Flow. or Ottobre!
Scopri tutto il nostro archivio.
Se hai già sottoscritto l'abbonamento, fai log in.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>