Immagina una moneta sovra e trans-nazionale, che non viene emessa e che non è controllabile direttamente dagli Stati che la utilizzano, che funziona così da più di 70 anni e che nessuno, in Europa, ha mai voluto mettere veramente in discussione. Non stiamo ovviamente parlando dell’Euro ma del Franco CFA [si legge sefàr, nda], il più pesante fardello post-coloniale sul groppone degli ex-possedimenti francesi in Africa occidentale, oggi nazioni. Per CFA si intende l’acronimo di Colonie Francesi d’Africa, modificato nel 1958 con un meno invasivo Franco della Comunità francese d’Africa. Secondo la filosofia Ubuntu, un’etica filosofica antica dell’Africa sub-sahariana, «io […]
Abbonati a Flow.!
Scopri tutto il nostro archivio.
Se hai già sottoscritto l'abbonamento, fai log in.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi seguiti da un asterisco sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>