fbpx
Il lungo viaggio. Storia universale della psichedelia

Cambiare la storia dell'umanità

Le sostanze come hanno contribuito a cambiare il mondo?

All’inizio del precedente episodio, accennavo ai risultati inaspettati che l’iniziativa di Osmond e Hoffer di somministrare la psilocibina ad Huxley e Al Hubbard era destinata a produrre. Descritta la traiettoria intrapresa dallo scrittore è la volta di occuparci di quella di Al Hubbard. Nel suo caso l’esperienza psichedelica lo persuase che la missione della sua vita era quella di diffondere l’LSD. Un’idea, come vedremo, abbastanza tipica per i caratteri carismatici che entrano in contatto con queste sostanze. Inoltre, la biografia già picaresca di Al Hubbard è resa ancora più misteriosa dai sospetti di doppio gioco che pendevano sul suo capo: per qualcuno sarebbe infatti stato, almeno inizialmente, un agente infiltrato dei servizi segreti canadesi (quando non addirittura della CIA), che mentre con una mano forniva sostanze psicoattive ai centri di ricerca del Nord America, con l’altra prendeva nota dei progressi degli studi per conto dell’intelligence.

Negli anni ’50 e ’60 infatti la ricerca sui possibili impieghi medici di queste sostanze era già avanzata, e la CIA li osservava con attenzione nell’ambito del programma MK-Ultra, un progetto che, nelle parole di Richard Helms, un dirigente dei servizi segreti, aveva come obiettivo quello di «investigare lo sviluppo di un materiale chimico che causi uno stato mentale aberrante, reversibile e non tossico con la possibilità di screditare individui, ottenere informazioni e impiantare suggestioni e altre forme di controllo mentale». Il programma, all’epoca top secret, andò avanti dal 1953 al 1964, senza riuscire a raggiungere mai gli obiettivi sperati.

aitoff su Pixabay

Tornando al nostro misterioso e influente faccendiere, dopo aver assunto una dose consistente di acido lisergico confidò a dei conoscenti di aver provato un’estasi mistica impareggiabile, condita di una ancestrale visione generatrice in grado di riportarlo a contemplare il momento del suo stesso concepimento: «Vidi me stesso come un minusc…

Contribuisci
Sicuramente si può fare di meglio! Se hai idee, suggerimenti, integrazioni, o correzioni da proporre, questo è lo spazio!

Diventa un membro e unisciti alla conversazione

Slow News è una piattaforma per il giornalismo finanziato dai membri, senza pubblicità e l’iscrizione è scegli cosa paghi! Partecipa alle conversazioni con corrispondenti, esperti invitati e oltre 10.000 membri da tutto il mondo diventando un membro oggi.