Ep. 01

Nella tana del Pappagallo Inventore

Il Bosco dei Mille colori è un luogo tranquillo e pacifico, ma decisamente troppo piccolo per Scoiattola, che vuole conoscere il mondo ed esplorare terre lontane.

Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.
Nel Bosco dei Mille Colori gli animali hanno abitudini, idee e passioni molto diverse fra loro. Per esempio: c’era una volta una Scoiattola che amava viaggiare.

Tutti gli altri animali si trovavano bene nel Bosco dei Mille Colori. Lei no. Lei voleva scoprire il mondo.
Tutte le volte che Scoiattola tornava al Bosco dei Mille Colori, gli altri si radunavano in cerchio e ascoltavano le sue storie. Aveva sempre qualcosa di molto interessante da raccontare, ma l’avventura di quella sera era davvero insolita.

Ero arrivata in un posto molto lontano e molto strano: la casa di un Pappagallo inventore.
«Che posto incredibile!» gli dissi ammirata.
«Grazie.» rispose lui «Puoi fermarti qui a riposare se vuoi, sarai stanca per il tuo lungo viaggio. Ma ricordati: spesso le cose sono diverse da come appaiono.»
Nonostante quell’avvertimento enigmatico, accettai l’invito.
La sera, quando era già buio, mi alzai per prendere un bicchiere d’acqua. Cercai l’interruttore per accendere la luce e lo trovai… ma dal soffitto si aprì una botola e scesero decine di palline.
Ne trovai un altro… Click… e si aprirono i rubinetti dell’acqua. Arrivai a un terzo interruttore, doveva proprio essere quello della luce! E invece no, apriva le finestre. Così adesso avevo anche freddo! Stavo per arrendermi, quando mi appoggiai per sbaglio su una piccola leva che sporgeva dal pavimento. E, sorpresa… si accese la luce!

Il mattino dopo, chiesi spiegazioni al pappagallo.
Lui mi guardò divertito e disse «Non voglio abituarmi a dare niente per scontato. Così, cambio gli interruttori della casa ogni settimana. Intendiamoci, dare per scontate molte cose, nel quotidiano, è necessario per vivere, ma non voglio che l’abitudine diventi pregiudizio, impedendomi di conoscere il mondo.»
«E per questo ti complichi la vita così?» gli domandai.
E lui mi rispose «Siamo abituati al fatto che premendo un interruttore, si accenda la luce. E non pensiamo a tutto quello che serve perché ciò accada. L’elettricità. Da dove viene. Chi la produce. Che viaggio fa. Diamo tutto per scontato! E ci illudiamo che siccome l’abbiamo vista sempre funzionare così, allora quella sia la verità. Ma non è detto! Se poi capita un imprevisto, andiamo nel panico, c’è chi arriva persino a negare il cambiamento. Per evitare questo, dobbiamo esercitare di continuo la nostra consapevolezza del mondo che ci circonda.»
«Che fatica!» commentai io.
«Bè» ridacchio il Pappagallo «Non è necessario fare come faccio io. Ognuno deve trovare il proprio modo.»
«Ma per fare cosa?» gli domandai.
«Per ricordarsi che la realtà è complessa. E che quel che succede nel mondo dipende dall’intreccio di molte cause diverse.»

«Che bella storia» commentarono i cuccioli del Bosco dei Mille colori e Scoiattola sorrise soddisfatta.
«Sì, ma ora andate a dormire» disse loro papà cervo «se no domani mattina non vi sveglierete al sorgere del sole.»
«Ma io non mi sveglio, perché la mattina voglio dormire, non perché vado a letto tardi la sera.» obiettò il cerbiatto.
«E perché secondo te vuoi dormire la mattina?» gli domandò pazientemente la mamma.
Il cerbiatto non aveva dubbi: «Perché faccio dei sogni troppo belli!»

Non perderti il prossimo episodio
Resta aggiornato su tutte le nuove uscite
Iscriviti alla nostra newsletter!
Altri articoli Cultura
Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

La meritocrazia è privilegio

Ce la spacciano per la soluzione a molti dei mali dell’Italia, ma in realtà la meritocrazia, con il suo mix di morale cattolica e positivismo, è un pericolo per la democrazia. Ci salveranno le raccomandazioni

Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

Era solo l’inizio. Slow News e il cibo

Cominciò tutto così. Eravamo giornalisti digitali, sommersi dalla quotidianità, immersi in un frullatore, persi a rincorrere l’ultima polemica, a buttar fuori contenuti prima degli altri per racimolare qualche click in più. Qualcuno di noi aveva competenze specifiche appetibili (tipo che sapevamo fare la SEO, o beccare il filone giusto per i social), avevamo ambizioni diverse […]

Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

La sottile linea verde

Il Bosco dei Mille Colori non è sempre stato in pace, ma qualcuno ricorda veramente quali sono stati i motivi di una guerra che continua a dividere gli animali?

Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

Il viaggio di Posidonia

Un giorno, nel Bosco dei Mille Colori, qualcosa cade dal cielo. Nessuno degli animali ha mai visto prima qualcosa del genere. E non è tutto: la cosa è viva! Parla!! E ha una lunga storia da raccontare.