fbpx

Valerio Nicolosi

Regista, fotografo e giornalista si occupa di tematiche sociali, rotte migratorie e Medio Oriente.

Collabora con MicroMega. Ha collaborato con le maggiori agenzie di stampa nazionali ed internazionali come Associated Press, Reuters e Ansa. Ha collaborato diversi network televisivi come ARD, SkyTg24, Rai News, Mediaset, Phoenix, RSI e altri. Ha pubblicato fotografie e video su giornali nazionali ed internazionali come: Washington Post, Finalcial Times, El Pais, The Guardian e Corriere della Sera, La Repubblica. Scrive reportage su Il Manifesto, SlowNews, Linkiesta, il quotidiano tedesco Junge Welt e il periodico svedese Arbetaren e quello italiano Altreconomia.

Ha tenuto seminari su giornalismo, reportage ed etica dell’immagine in diverse università quali il “Coris” de La Sapienza, Ca’ Foscari, UniCassino ed è stato docente nelle università palestinesi Al-Aqsa e Deir El-Balah entrambe nella Striscia di Gaza.

Ha realizzato diversi reportage e documentari a sfondo sociale in America Latina, Medio Oriente e in Europa, ultimi in ordine di tempo: “Frontiere, le vie per l’Europa”, un progetto indipendente sulla rotta del Mediterraneo Centrale, tutto girato a bordo della nave umanitaria Open Arms. “I fili dell’odio”, prodotto da Michele Santoro sull’hate speech e i movimenti di estrema destra in Europa. “Bestie di Satana” prodotto da LaPresse per il gruppo Discovery Channel.

Ha pubblicato tre libri di testi e foto: Bar(n)Out, Be Filmaker a Gaza e (R)Esistenze.

Ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti con reportage a sfondo sociale realizzati a bordo della navi umanitarie, sulla rotta balcanica e nella Striscia di Gaza e con il cortometraggio “Bia”.

Su Slow News ha pubblicato:

Vite – il podcast, 2021